6 ERRORI NEL CREARE CAMPAGNE FACEBOOK ADS SENZA CONOSCERE LA PIATTAFORMA

Qualche anno fa, era impensabile per qualcuno pensare di far conoscere la propria attività a migliaia di persone senza spendere milioni e milioni di euro. Oggigiorno invece con un piccolo investimento e con una buona dose di pazienza quasi chiunque può dare visibilità alla propria attività facendo pubblicità online.


D’altra parte pero, è anche vero che non avendo il consiglio di uno specialista nell’usare questi strumenti che sono ora così accessibili, ci comportiamo in modo spericolato e commettiamo grandi errori che potrebbero costarci l'intero budget a disposizione.


Quando iniziamo ad utilizzare uno strumento che non conosciamo, solo perché sembra facile da usare, è probabile che finiremo per farci del male.

Facebook ads può essere molto “pericoloso” per chi fa marketing online per la prima volta. All’apparenza sembra facile e non troppo complicato, ma se non sai bene quello che stai facendo può costarti molto caro. Per questo, se desideri creare una campagna Facebook ads da solo, devi sapere che richiede tempo ed energia.


Scopriamo allora insieme i principali errori di creare campagne Facebook Ads senza conoscere la piattaforma



1) SPONSORIZZARE POST SENZA UTILIZZARE FACEBOOK BUSINESS MANAGER



Dedica meno tempo a sponsorizzare i tuoi post direttamente da Facebook e utilizza Facebook Business Manager per gestire le tue promozioni. Con questo strumento sarai in grado di poter targettizzare in maniera più accurata il tuo pubblico e sopratutto è utilizzato dai professionisti del marketing per pubblicare annunci altamente mirati. 


La creazione di un post direttamente da Facebook tramite il tasto "metti in evidenza" è un processo relativamente semplice. Accettando tutte le opzioni che ti segnalano e cambiando solo alcune cose, puoi avere la tua campagna pronta in pochi minuti. Però allo stesso tempo può farti perdere un sacco di soldi e non portare alcun risultato.



2) NON STUDIARE O DELEGARE



Sappiamo quanto è difficile delegare, soprattutto quando la tua attività è agli inizi. La tendenza naturale è prendersi cura di tutto da solo e diventare un Macgyver di tutti gli strumenti, WordPress, Google Ads, Facebook Ads, SEO, Storytelling ecc…

Questo perché implica avere un controllo assoluto e la libertà di poter fare i cambiamenti che vuoi ogni volta che vuoi.


Se vuoi risparmiare i costi di consulenza di un professionista ricorda che avrai davanti a te due alternative :

  1. Dovrai provare e riprovare e commettere errori finché non sai cosa funziona e cosa invece no;

  2. Formarti attraverso dei corsi non gratuiti oppure facendo ricerche specifiche nel mondo online con il dubbio che la fonte sia veramente attendibile.

E anche se sembrano opzioni più economiche, è probabile che a medio termine dovrai investire più denaro (e molto più tempo) prima di poter creare una campagna che porti dei veri profitti.



3) CAMPAGNA MAL CONFIGURATA



Facebook Ads come il resto delle piattaforme pubblicitarie online ha molteplici opzioni e differenti formati di Ads che se non conosciuti e studiati correttamente in anticipo possono creare seri problemi. Quindi prima di iniziare ad investire in Facebook Ads devi imparare come configurare le campagne nel modo più efficiente possibile. Una campagna mal configurata ha come conseguenza principale quella di farti bruciare il tuo budget.



4) ERRORI NEL TARGET



Non importa quanto sia buono il copy o l’immagine del tuo annuncio pubblicitario su Facebook, se è visto da un pubblico indifferente, i risultati non saranno quelli sperati.

Una mossa intelligente è quella di fare ricerche e chiedere ai propri clienti prima di iniziare una  campagne pubblicitarie di Facebook.



5) IMPAZIENZA 



Un altro errore per chi fa pubblicità con Facebook è l’impazienza di voler vedere i risultati immediatamente, aspettare di vedere risultati sorprendenti nelle prime ore dal lancio.

Dopo aver atteso 3 ore senza vedere i risultati, è facile pensare che la campagna è un totale fallimento.

In realtà, dovresti concedere a Facebook almeno 24 ore per ottimizzare le tue campagne, meglio ancora se sei in grado di aspettare 48 ore prima di apportare modifiche.

Questo è ciò che afferma Facebook:

“Il nostro sistema di pubblicazione degli annunci impiega 24 ore per adeguare il livello di rendimento dell’annuncio. Può richiedere più tempo quando modifichi l’annuncio di frequente. Per risolvere il problema, lascia che il tuo annuncio venga pubblicato per almeno 24 ore prima di modificarlo di nuovo. “

Ogni volta che apporti modifiche sostanziali alle tue campagne, considera di attendere almeno 24-48 ore prima di trarre nuove conclusioni.



6) ARRIVARE ALLA CONCLUSIONE CHE FACEBOOK NON FUNZIONA



Quando le cose vanno male, è sempre facile dare la colpa agli altri.

La mia campagna Facebook Ads non ha funzionato? Sono convinto che sia colpa della piattaforma pubblicitaria: "la pubblicità su Facebook non funziona"!

Questa mancanza di autocritica significherà probabilmente che non userai di nuovo Facebook, quando in realtà potrebbe essere uno strumento che trasforma completamente la tua attività.

Gli errori di Facebook non sono riservati solamente ai principianti. A volte, tutti corriamo il rischio di commettere errori grossolani. Quello che consigliamo è di controllare sempre più volte le proprie Ads prima di lanciare ed iniziare sempre con piccoli budget per poi scalare.



E tu hai bisogno di creare delle campagne in completa serenità affidandoti a chi conosce lo strumento di pubblicazione di Facebook?

Visita la pagina dedicata e contattaci per qualsiasi chiarimento. 

0 visualizzazioni

Contatti

Seguici su

©2019 MarketingKey  P.IVA 01908090499

  • Apps-Facebook-icon
  • Instagram